Proiettile umano!

image_pdfimage_print

Regole? FIBA e NBA cercano di trovare punti d’incontro, ma su alcune situazioni di gioco la visione è diametralmente opposta. La clip proposta ci offre interessantissimi spunti di riflessione; non vogliamo stabilire quale sia la soluzione migliore in assoluto, ma vogliamo cogliere l’occasione per fare un parallelo tra i due mondi ed apprezzarne le differenze.

proiettile_umano

 

Cosa è successo? Andiamo a 1:05 del filmato. Gioco a due tra 30 e 34blu fuori dall’arco da 3 punti. 30blu, marcato da 9celeste, riceve il pallone e sfrutta il blocco di 34blu. 9celeste, ormai battuto, spinge 34blu addosso a 30blu. L’arbitro sanziona fallo del 9celeste ed assegna 3 tiri liberi a 30blu.

NBA – Official Rules
Joe Borgia, Senior Vice President di Replay e Referees Operation di NBA, ha tra i suoi compiti quello di interpretare le regole. La sua voce accompagna lo scorrere delle immagini e ci spiega l’interpretazione della decisione presa sul campo ed alcune implicazioni aggiuntive. 30blu è in atto di tiro da 3 punti e subisce il contatto da 34blu per un fallo causato da 9celeste ed a lui sanzionato. Ci sono due possibilità per amministrare questa situazione:

  • se il tiro non viene realizzato:  devono essere assegnati 3 tiri a 30 blu.
  • se il tiro viene realizzato:  il canestro è valido, ma il tiro aggiuntivo non spetterebbe a 30blu, ma a 34blu perché è quello che ha subito il fallo.

Quindi come spiegato da Joe Borgia la decisione presa sul campo è corretta. 3 tiri liberi per 30blu. * (vedi nota integrativa sotto)

FIBA – Official Basketball Rules
Il fallo commesso da 9celeste è un fallo antisportivo, data la pericolosità del contatto e i possibili effetti sul 30blu in aria.  Anche qui due possibili scenari:

  • se il tiro non viene realizzato: il fallo antisportivo di 9celeste è sanzionato con 2 tiri liberi per 34blu e possesso palla blu.
  • se il tiro viene realizzato: il canestro è valido, il fallo antisportivo di 9celeste è sanzionato con 2 tiri liberi per 34blu e possesso palla blu.

Considerazioni: in questa situazione i due regolamenti propongono delle soluzioni completamente diverse per lo stesso tipo di contatto. E’ evidente che quando i criteri sono stabiliti e le regole scritte gli arbitri si debbano comportare di conseguenza, applicandole.

Conclusione: come per l’hack-a-Shaq, e per i falli che interrompono il contropiede, anche in questa situazione il regolamento NBA appare molto più permissivo di quello FIBA, classificando la spinta di un avversario contro un proprio compagno come qualcosa di ordinario, ed il peso delle sanzioni ne è la dimostrazione. Immaginate in quante situazioni di pick’n’roll, il difensore in ritardo sul blocco proverà a “sparare” il bloccante sul tiratore – in fondo il rischio è basso quanto quello di dargli un colpo sul braccio! Il regolamento FIBA al contrario sancisce questo comportamento come contrario allo spirito del gioco e punisce la “furbata” con almeno due tiri e palla; se poi il canestro è realizzato in continuità di movimento 3 punti + 2 tiri liberi e possesso palla: fate voi il possibile conteggio del costo del fallo. Il duello Parker-Curry potrebbe ripetersi alle prossime Olimpiadi di Rio, dove si giocherà con il regolamento FIBA: secondo voi Parker farà questo tipo di fallo? Vista la risonanza planetaria del video, che ha intasato i social network ed i siti specializzati, potremmo vedere a breve qualche emulatore ripetere il gesto, anche sui campetti di periferia, da qui alla fine della stagione. Gli arbitri saranno pronti? Forse oggi un po’ di più! Conoscere per riconoscere.

Nota integrativa:
Siamo andati a cercare sul regolamento NBA la definizione di Fallo Personale
Section III—Fouls
a. A common personal foul is illegal physical contact which occurs with an opponent after the ball has become live and before the horn sounds to end the period.

Come nel Regolamento FIBA Il fallo personale è un contatto illegale con un avversario. Ma per capire come mai il contatto di un attaccante su un altro attaccante, ancorché provocato da un difensore portasse alla sanzione di 3 tiri liberi abbiamo scoperto che il regolamento NBA propone una particolarità

B. Personal Foul
Section I—Types
c. Any player whose actions against an opponent cause illegal contact with yet another opponent has committed the personal foul.

Qualunque giocatore con le sue azioni contro un avversario sia causa di un contatto illegale con un altro avversario, quel giocatore ha commesso un fallo personale. La sanzione per questo fallo è la seguente:

PENALTIES: The offender is charged with a personal foul. The offended team is charged with a team foul if the illegal contact was caused by the defender. There is no team foul if there are personal fouls on one member of each team or the personal foul is against an
offensive player. The offended team is awarded:
………
(3) one free throw attempt if the personal foul is on the defender and there is a successful field goal or free throw on the play.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo letto 514 volte

banner amazon
Facebooktwitterlinkedinmail

4 commenti su “Proiettile umano!”

  1. Ottimo confronto tra due mondi spesso distanti nell’applicazione delle regole, questo ne è un esempio che mi porta a riflettere su una cosa: chi nella situazione presentata viene effettivamente penalizzato dall’ azione fallosa del 9 Celeste è proprio il 30 Blu, mentre il 34 blu viene utilizzato come vero e proprio proiettile umano per disturbare l’atto di tiro dell’attaccante.
    Fermo restando che i regolamenti sono differenti e che le sanzioni proposte sono l’applicazione fedele di quanto in essi indicato, in una gara Fiba si potrebbe contestare al 9 celeste anche un comportamento antisportivo da sanzionare con l’ espulsione? In tal caso si dovrà ritenere tale fallo con o senza contatto ?

    1. Ciao Gianni, grazie per l’apprezzamento!
      Il fallo da espulsione è un flagrante comportamento antisportivo. Il contatto di Parker è borderline! la spinta non è violenta ed il contatto non è più pericoloso di un normale contatto aereo sul tiratore. Propendiamo per l’antisportivo. Anche se magari visto a velocità normale dal campo l’intensità apparirebbe decisamente maggiore ed una espulsione non sarebbe scandalosa. In ogni caso questo è un fallo di contatto e di conseguenza per la FIBA i tiri liberi devono essere tirati da chi ha subito il contatto. Nella fattispecie il regolamento FIBA è – a nostro avviso giustamente – molto più penalizzante di quello NBA:
      * Tentativo non realizzato: NBA 3TL x Curry – massimo punteggio relizzabile 3 punti – FIBA 2TL x Livingston + possesso palla Golden State – massimo punteggio realizzabile 2+3+1+palla ovvero 2TL realizzati da Livingston, sul possesso palla successivo altro fallo antisportivo su tiro da 3p relizzato e via così all’infinito (vediamo chi si stanca prima!)
      * Tentativo realizzato: NBA canestro valido da 3p + 1TL x Livingston: massimo punteggio realizzabile 4 punti – FIBA canestro valido da 3p + 2TL x Livingston – massimo punteggio realizzabile 3+2+3+1+palla vedi sopra…..!

      Continua a segurci, il team di WeRef!

  2. Una curiosità su PROIETTILE UMANO!

    cosa sarebbe successo nei regolamenti NBA e soppratutto FIBA se 34 blu fosse stato invece un compagno di 9 celeste ?

    1. cosa sarebbe successo nei regolamenti NBA e soppratutto FIBA se 34 blu fosse stato invece un compagno di 9 celeste ?

      Se Parker (9celeste) avesse spinto un suo compagno (Xceleste) su Curry (30blu) in FIBA è fallo T a Parker (non è fallo di contatto con un avversario) e fallo P a Xceleste a causa di un contatto non volontario, ma con danno da fischiare (3TL o 3+1 se segna a Curry). In NBA possiamo ipotizzare (ma non ne siamo sicuri e crediamo che sulle regole NBA non ci sia nulla di simile) le stesse sanzioni FIBA con P da 3tl o 3+1 e fallo T a Parker per comportamento antisportivo: queste però sono ipotesi che proveremo a verificare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *