Tutti giù per terra!

image_pdfimage_print
Il regolamento tecnico definisce quando un giocatore può iniziare un palleggio e come può muovere i piedi quando non sta palleggiando. La pallacanestro è un gioco di contatti veloce e  giocato in spazi ristretti, per cui a un giocatore può capitare di cadere o scivolare mentre ha la palla in mano o mentre cerca di prenderla.

Cosa è successo: il palleggiatore scivola mentre tenta di battere il difensore con un cambio di direzione e di mano; una volta a terra recupera la palla e – senza cambiare punto di contatto con il terreno – passa la palla ad un compagno.  Gli arbitri non fischiano.  Vi sareste aspettati un fischio per una violazione di passi?

Cosa è successo: il giocatore rosso prova a penetrare in palleggio. Scivola e – sullo slancio – percorre circa un metro scivolando “sui glutei” con la palla in mano, dopodiché riesce a passare la stessa ad un compagno. Gli arbitri non fischiano.  Vi sareste aspettati un fischio?

Cosa è successo: il giocatore bianco in palleggio spalle a canestro si muove verso l’area, quando scivola a cade su un fianco cercando di trattenere la palla in mano.  L’ arbitro fischia violazione di passi.  Vi sareste aspettati un fischio?

Cosa è successo: il giocatore blu scivola mentre cerca di prendere la palla passatagli da un compagno e acquisisce il controllo della palla con il ginocchio destro e il piede sinistro a contatto con il terreno di gioco.  L’ arbitro fischia violazione di passi.  Vi sareste aspettati un fischio?
Cosa dice il regolamento?
Chi si muove con la palla in mano ha il vantaggio di comandare il gioco ed è di fatto è l’unico giocatore che può segnare dei punti. Le regole tendono a salvaguardare i giocatori da fatti accidentali e non voluti come una scivolata o una caduta.  Sfogliando il RT, scopriamo così che:
  • un giocatore non commette violazione quando cade e scivola sul terreno, mentre trattiene la palla, oppure se acquisisce il controllo della palla, mentre è sdraiato o seduto sul terreno di gioco. (RT 25.2.3)
  • un giocatore commette violazione se poi rotola o tenta di alzarsi, mentre trattiene la palla (RT 25.2.3).
  • Durante la gara, la palla viene giocata solo con la/le mano/i e può essere passata, tirata, deviata, rotolata o palleggiata in qualunque direzione (RT 13.1)

Conclusione: tutte e quattro le azioni che avete visto nelle clip  sono legali! In situazioni di gioco simili non ci si dovrebbe mai aspettare un fischio arbitrale. Spesso nella concitazione del momento, vedendo il giocatore in terra, può facilmente scappare un fischio d’istinto!

Per valutare correttamente se il giocatore commette violazione o meno, i punti da focalizzare sono:

  • controllo di palla
  • eventuali battute /palleggi e il “rotolare” la palla per acquisire/mantenere il controllo (RT 13.1 – 14.1.1 – 24.1.4)
  • punto di contatto del giocatore con il terreno di gioco. Ricordiamo che per il giocatore in terra non esiste piede perno, ne come in alcune leggende metropolitane si tramanda “alcune altra parte anatomica perno”!

Prima di fischiare, protestare, urlare dalla tribuna è fondamentale leggere la giocata!

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo letto 501 volte

banner amazon
Facebooktwitterlinkedinmail

2 commenti su “Tutti giù per terra!”

    1. Ciao Sandro.
      Quando il giocatore rotola non è in controllo di palla e di conseguenza non può commettere violazione; dal momento in cui acquisisce il controllo di palla non cambia mai punto di appoggio suo terreno, per cui anche in questo caso non viene commessa alcuna violazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *