Se scappa un fischio!

image_pdfimage_print

9:31 alla fine del quarto periodo, rimessa laterale a favore squadra bianca con 10 secondi per tirare. Il prossimo possesso alternato sarà bianco.

Il 7bianco attacca il canestro in semigancio ed il 2rosso stoppa la palla sul tabellone. L’arbitro coda fischia fermando il tempo, l’arbitro centro convalida il canestro da due punti. Dopo una breve esitazione i due arbitri si trovano in mezzo all’area a parlare; poco dopo a loro si unisce anche il guida. Alla fine è il guida ad andare verso il tavolo per risolvere la situazione. Dopo la spiegazione agli allenatori il gioco riprende con palla bianca dal fondo in attacco e 14” sul display dei 24”.

Situazione: il gioco viene interrotto dal fischio arbitrale per poi essere ripreso senza che nessuna sanzione sia stata applicata.

Alcune considerazioni: dal fatto che il gioco sia ripreso come avvenuto, possiamo ipotizzare che gli arbitri abbiano considerato che il fischio abbia reso morta la palla quando nessuna delle due squadre ne era in controllo – con il tiro del 7bianco nessuna squadra è in controllo di palla  (RT 12.3)  – ed applicato la regola del possesso alternato (RT 12.5.4). Troppo lungo il tempo morto impiegato per risolvere la situazione.

Giocatore: l’intervento del 2rosso è legale perché la palla – pur in parabola discendente – non ha nessuna possibilità di entrare nel canestro (RT 31.1.1). Al momento del fischio, 2rosso non controlla la palla (RT 14.1.1) poiché la batte solo sul tabellone; lo stesso 2rosso prenderà poi la palla in mano.

Ufficiali di campo: corretto il congelamento a 4” del display dei 24” in attesa di informazioni certe di come verrà ripreso il gioco. Il congelamento lascia aperte tutte le ipotesi e non crea problemi nel caso in cui poi si debba riprendere con il residuo dei 24″.

Arbitri: il body-language dell’arbitro che fischia mostra immediata incertezza; il fatto che manchi la segnalazione di una “ipotetica” violazione di interferenza può significare coscienza dell’errore commesso. Al momento della stoppata, l’arbitro sul lato opposto fa prima un gesto di “ok” con il pollice alto (per lui l’intervento è legale?), immediatamente trasformato in un 2 con le dita (convalida?) dopo il fischio del compagno. L’arbitro guida lascia parlare i compagni, poi si reca al tavolo per gestire la situazione.

Allenatori: la soluzione scelta viene spiegata dall’arbitro ai due allenatori che accettano la decisione. L’arbitro indica chiaramente che il gioco sarà ripreso con un possesso di palla in attacco per la squadra bianca, senza mai proporre il segnale di salto a due ed il conseguente utilizzo della freccia di possesso alternato.

Commento televisivo: la conoscenza delle regole è sommaria, ognuno cerca di contribuire con una opinione, a volte corretta altre assolutamente fuorviante, soprattutto sull’intervento di 2rosso, che è legale. Le telecamere non inquadrano mai il tavolo, dove si trova la freccia e dove si svolge parte importante della comunicazione tra arbitro/tavolo/allenatori. Definire “palla ad Imola” come la cosa più strana, non trova fondamento nelle regole.

Conclusione: Il gioco viene ripreso con palla bianca e 14” sul display dei 24” – unica soluzione non prevista dalle regole! Proviamo come sempre ad immaginare i vari scenari possibili:

  • Con certezza possiamo affermare che non è stata fischiata interferenza. In questo caso il gioco sarebbe ripreso con possesso palla rosso sulla linea di fondo dopo la convalida del canestro.
  • Da come è stato ripreso il gioco possiamo affermare che il fischio è stato considerato estemporaneo e che quindi nessuna illegalità sia stata commesse dalle squadre; nessun punto è stato attribuito. A questo punto però, per l’attribuzione del possesso diventa determinante stabilire dove si trovava la palla al momento del fischio:
    1. Palla solo toccata, ma non controllata, da 2rosso: il gioco sarebbe dovuto riprendere con una situazione di salto a due. La freccia di PA indicava bianco, per cui la squadra bianca avrebbe avuto diritto ad una rimessa dal fondo in attacco con 4” sul display dei 24” (non con 14” – come avvenuto)
    2. Palla già in controllo di 2rosso: la palla avrebbe dovuto essere assegnata alla squadra rossa ed il gioco ripreso con una rimessa dal fondo in difesa (rispetto del punto di rimessa), con un nuovo periodo di 24″.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo letto 679 volte

banner amazon
Facebooktwitterlinkedinmail

4 commenti su “Se scappa un fischio!”

  1. A parte che oltre due minuti per riprendere il gioco è una eternità assurda, ma una domanda, se l’arbitro centro convalida perchè tale conciliabolo?,Poi il fischio è arrivato quando la palla era in mano rossa (se guardate frame per frame è così), pertanto palla rossa.

    1. Ciao Alessandro.
      Due premesse doverose: 1) il nostro proposito e’ spiegare il regolamento a chi non ne conosce tutte le pieghe e magari dare un aiuto a chi si può trovare una situazione simile a quella della clip, non quello di arbitri. 2) gli arbitri, gli addetti ai lavori e gli spettatori in campo non hanno a disposizione il frame by frame, per cui preferiamo astenerci dal guardare le clip al rallentatore. Visto che ci tiri per i capelli, questa volta facciamo un eccezione: quando la mano dell’arbitro inizia ad alzarsi la palla sta scendendo dal tabellone verso le mani di 2rosso, ma non è ancora nelle sue mani (l’audio non a volte nelle clip non è perfettamente sincrono quindi preferiamo basarci sulla gestualità); comunque, più che decidere di chi era la palla nella partita passata, ci interessa spiegare le differenze del regolamento per il futuro: al lettore scegliere se in questo caso ci si trova nel punto 1 o nel punto 2 delle conclusioni! Per quanto riguarda la “convalida”: se l’arbitro si è accorto di aver fatto un gesto sbagliato, bene ha fatto a tornare sui propri passi piuttosto che concedere due punti sapendo di sbagliare.

  2. ciao,

    ottima lettura e ricostruzione dell’episodio, con il solo video direi che non era facile.
    Ne approfitto anche per farvi i complimenti per la brillante idea che avete realizzato con questo sito, se ne sentiva proprio il bisogno.
    BRAVI!
    davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *