Errore correggibile

image_pdfimage_print

Errore correggibile!

Cosa è successo: 24nero in atto di tiro subisce fallo da 32bianco. L’allenatore bianco e l’arbitro centro escono dall’inquadratura mentre parlano tra loro; si sente un ulteriore fischio e dal commento apprendiamo che è stato sanzionato un fallo tecnico all’Allenatore Bianco. Sulla linea di tiro libero si presenta 0nero:l’arbitro guida – senza aspettare che tutti siano a posto – indica 2 tiri liberi, dopodiché   l’arbitro centro arriva e alza le braccia ad indicare la sanzione. 0nero realizza il tiro libero e si allontana, mentre arriva 24nero, 0nero viene richiamato in lunetta per il secondo tiro libero, ma l’arbitro centro dopo un breve colloquio con il guida e un contatto visivo con il coda si accorge che il beneficiario dei due tiri liberi avrebbe dovuto essere il 24nero.  Un successivo colloquio tra centro e coda e alcuni momenti di esitazione, portano alla ripresa del gioco con due tiri liberi per il 24nero seguiti da un tiro libero per 0nero e possesso palla nero, a cavallo della linea centrale.

Situazione: ci troviamo in una situazione speciale (RT 42.1) dove dopo un fallo, a palla morta, viene commesso un ulteriore fallo. Nel caso in esame le sanzioni sono entrambe contro la squadra bianca e dovranno essere amministrate cronologicamente come sono avvenute: 2 tiri liberi per 24nero, 1 tiro libero per un giocatore nero scelto dall’allenatore e rimessa laterale a cavallo della linea centrale per la squadra nera. All’interno della situazione speciale si verifica un’ulteriore situazione tecnica di errore correggibile (RT 44), in quanto mentre gli arbitri amministrano la prima sanzione (2 tiri liberi – la segnalazione di guida e coda è evidente) in lunetta si presenta 0nero. Nel momento in cui la palla lascia le mani di 0nero (indipendentemente dalla realizzazione o meno del tiro libero) viene commesso un errore correggibile: l’esecuzione di tiro(i) libero (i) da parte di giocatore non beneficiario (RT 44.3.3)

Arbitroal momento del fischio il coda, sul lato palla e competente sull’inizio della penetrazione, “non memorizza” chi ha subito fallo e immediatamente  dopo amministra i tiri liberi (in numero corretto) ma con in lunetta il giocatore sbagliato, senza dare il tempo al collega che aveva fischiato il fallo di avvedersi che in lunetta c’è il giocatore sbagliato (nonostante l’evidente differenza di stazza tra i giocatori). Il centro avrebbe comunque avuto il tempo di fermare l’azione fino a che la palla non abbia lasciato le mani del tiratore.

Giocatori: i giocatori – come gli arbitri – devono sapere chi e quando deve tirare i tiri liberi in base alla cronologia delle sanzioni. In questo caso la responsabilità è condivisa anche con con l’allenatore, responsabile della squadra e della scelta del tiratore in caso di amministrazione di falli tecnici.

Alcune considerazioni: dalle immagini non vediamo chi ha fischiato il fallo tecnico. Dalla ripresa del gioco, secondo le regole di meccanica,  si evince che il fallo tecnico sia stato fischiato dal centro, in quanto è lui che amministra la rimessa a cavallo della linea centrale, diventando coda. 

Televisione: nel commento viene rilevata  la presenza dell’osservatore arbitri al tavolo, in realtà assente.; la gara è stata probabilmente visionate  in video. Per cogliere meglio i dettagli di ciò che stava avvenendo a gioco fermo, sarebbe stato meglio riprendere i dialoghi tra arbitri ed ufficiali di campo e – prima della ripresa del gioco – tra arbitri e allenatori. Un’inquadratura a campo aperto avrebbe permesso a tutti di comprendere meglio la situazione.

Spigolature: prima che 24nero esegua i tiri liberi, l’arbitro centro fa un timido segnale di no basket (RT fig. 11) ad indicare che il tiro libero realizzato da 0nero deve essere annullato. Il contatto visivo e la comunicazione tra arbitri non produce una corretta amministrazione dell’errore correggibile, con conseguente errore tecnico da parte della terna arbitrale.

Conclusione: in questa situazione si sarebbe dovuto procedere come segue (RT 44.3.3): il tiro libero di 0nero doveva essere annullato, l’ulteriore tiro libero (spettante a 24nero) cancellato. Il gioco doveva riprendere con un tiro libero per il fallo tecnico ad Allenatore bianco (qualunque giocatore nero avrebbe potuto tirare) e palla nera  a cavallo della linea centrale. 

Variante:  se per errore gli arbitri avessero amministrato prima il fallo tecnico all’allenatore bianco indicando 1 tiro libero, avremmo avuto sempre un errore correggibile, ma con procedura specifica diversa. Se proprio non vi ci raccapezzate abbiate la pazienza di aspettare giovedì 4 febbraio alle ore 04:43:20*!

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo letto 849 volte

banner amazon
Facebooktwitterlinkedinmail

5 commenti su “Errore correggibile”

  1. Posso dare un suggerimento? Dopo aver assistito a problemi sul tiratore dei liberi (persona sbagliata, cronologia) a seguito di blocchi di sanzioni (fallo+tecnico, etc), sto prendendo l’ abitudine, dopo aver segnalato, di portarmi davanti alla panchina e chiedere esplicitamente al coah “chi tira per il tecnico?”…so che non è procedura canonica, ma non mi pare neppure vietata; io rilevo che aiuti a meglio fissare le cose accadute (e quindi a come amministrarle subito dopo), il coach si sente “tutelato” e la stima nei nostri confronti sale, e soprattutto non si cade nel rischio che per accelerare la gestione ti si presenti un tiratore e poi il coach che nel frattempo faceva altro dia di matto dicendo che voleva tirasse caio anziché sempronio; inoltre, le Regole sono esplicite nel dire che il tiratore viene scelto dal coach.
    Naturalmente vale anche per eventuali espulsioni non derivanti da contatto (insulti, etc.).
    Ripeto: nulla di “strutturato”, solo un’ iniziativa che empiricamente…aiuta!

    1. Ciao Roberto, grazie! Il tuo ci sembra uno strumento valido da suggerire ai tuoi colleghi arbitri. Soprattutto dopo un provvedimento disciplinare e la confusione che a volte ne consegue, calano attenzione e concentrazione. Avere una routine di riattivazione che permette di riprendere il filo della gara può essere d’aiuto per sbagliare meno. Il tuo intervento e’ uno spunto per sottolineare l’importanza di sviluppare, da parte degli arbitri, la capacità di “fotografare” le varie situazioni di gioco. Nel recente passato sono stati forniti spunti e suggerimenti per una migliore gestione di queste situazioni, ma spesso il materiale viene letto solo superficialmente e non “memorizzato e lavorato” per farlo diventare “automatismo controllato”! Nell’articolo “tiratore di tiri liberi” potete trovare un implementazione di di questi strumenti a cui è stato aggiunto il suggerimento di Roberto.

  2. Gentilmente vorrei un chiarimento, in quanto la conclusione di questo articolo, differisce dalla risposta data alla domanda 3 del Quaderno Tecnico 24( pur essendoci in questo QT ancora una sanzione di 2 TL per tecnico all’allenatore). Ringrazio anticipatamente.

    1. Grazie Alessandra, abbiamo ripescato il QT 24 di Dicembre 2007, quindi facciamo un po’ di storia: da allora il regolamento tecnico è stato riscritto due volte 2008 e 2012 più alcune implementazioni, nel frattempo sono uscite 5 edizioni delle interpretazioni FIBA (2008 – 2010 – 2012 – 2014 e 2015). Come curiosità, ti segnalo che, la regola tra il 2004 e il 2006 prevedeva che, in caso di tiri liberi, tirati dal giocatore sbagliato: la rimessa, dopo la cancellazione dei tiri liberi, fosse di pertinenza della squadra a cui erano stati cancellati i tiri liberi – forse un giorno vi racconterò del mio unico errore tecnico durante la carriera arbitrale! Nel 2006 (per la stagione 2006/2007) compare per la prima volta come art. 44.2.7, la regola che ora troviamo come 44.3.3. Nel 2010 (int. FIBA art.44 precisazione 2 esempio 2) è stata aggiunto un chiarimento che ha modificato la lettura dell’art. 44.3.3 rendendo obsoleto il QT 24. In effetti in caso di errore correggibile non esistono sanzioni ma solo correzione di errori: nel caso specifico i tiri liberi (realizzati o meno) devono essere cancellati e la palla “assegnata” alla squadra avversaria, a meno che non ci siano altre sanzioni da amministrare! Quindi in caso di diversi blocchi di tiri liberi e possessi palla, se l’errore è scoperto prima dell’amministrazione dell’ultima sanzione o parte di essa, la palla non verrà “assegnata” ma si proseguirà nell’amministrazione del gioco. Come ho scritto precedentemente, le regole vengono continuamente implementate ed aggiornate, rendendo molti dei QT (l’ultimo è del maggio 2011) obsoleti o sorpassati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *